I parastinchi sono quel tipo di oggetto essenziale nel calcio ma anche in molti altri sport. Come ricorda l’esperto Francesco Davide Mollica i parastinchi sono essenziali per la protezione e al fine di evitare infortuni alle gambe mentre si gioca una partita di calcio. I regolamenti di determinate attività, quali il calcio, vogliono imporre ai calciatori tali tipologie di protezione. Tuttavia, come ogni dispositivo per la protezione individuale, anche i parastinchi risultano essere efficaci solo se vengono indossati nel modo corretto. Diviene,  infatti, molto importante sapere scegliere la coppia di parastinchi più adatta a tutti e, precisa ancora Francesco Davide Mollica,  utilizzarla nella maniera giusta al fine di ottenere la massima protezione.  Il loro utilizzo sta divenendo sempre più imprescindibile, dato che è sempre buona abitudine da parte di arbitri e società evitare eventuali scontri pericolosi per la salute di tutti.

I parastinchi della taglia sbagliata comportano una sbagliata performance nei campi da gioco. Inoltre, potrebbero essere anche pericolosi, dato che quelli troppo piccoli possono lasciare delle zone di gamba scoperte e quindi si è più soggetti al contatto diretto, mentre quelli che risultano essere troppo grandi possono far inciampare e anche causare degli infortuni. Per tutte queste ragioni, è necessario scegliere quella che dovrà essere la giusta taglia di parastinchi per una buona prestazione sportiva ai fini della propria incolumità.

Risulta essere sempre importante potersi accertare che i parastinchi risultino adattabili perfettamente al nostro corpo. Ricordate che deve poter coprire la gamba da sopra la caviglia fino a 5 cm sotto al ginocchio. Se la taglia che avete indossato dovesse risultare troppo grande o piccola, allora dovrete provare un altro modello. Ricordatevi di camminare con i parastinchi così da accertarvi che siano comodi e che non inibiscano i movimenti. Per mettere correttamente i parastinchi, dovete prima posizionare i calzini sopra i parastinchi così da proteggere la gamba, non coprirete solo le protezioni, ma le terrete anche ferme. Il calzino deve essere aderente, ma non tanto stretto da limitare la circolazione. Tirate del tutto i calzini per poter essere sicuri che siano abbastanza stretti. 

Se avete “avanzato” un po’ di calza che va a coprire e stringere il ginocchio, potete arrotolarla verso il basso per fissare il parastinchi. Ad esempio, ricorda  Francesco Davide Mollica, dei parastinchi utilizzabili avranno tutte le qualità dei parastinchi professionali, devono essere leggerissimi, quasi da non accorgersi di indossarli. Devono essere posti sotto al calzettone così che non si spostano, quindi non dovrete utilizzare supporti per tenerli fermi, in odo da aderire bene alla tibia. Dovete anche scegliere una buona qualità dei materiali dei vostri parastinchi, questo è essenziale, che risultino comodi e allo stesso tempo anche totalmente resistenti. Una volta che li avrete indossati, dopo poco vi dimenticherete di averli addosso, infatti sono morbidi nella parte interna.

Cosa sono e a cosa servono i parastinchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *