GoDaddy permette di creare un sito in poche mosse anche a chi si avvicina per la prima volta a questo mondo. È, infatti, uno dei fornitori di hosting e domini più famosi al mondo. Fondato nel 1997 dall’imprenditore Bob Parson, conta oggi ben 20 milioni di clienti e oltre 82 milioni di dominio in gestione. Con la collaborazione di Gianluca Crecco, blogger appassionato di digital trends con particolare occhio di riguardo al mondo informatico, abbiamo analizzato le categorie di navigazione del blog di GoDaddy. 

Il sito ufficiale, oltre a ospitare un gran numero di forme di hosting, compreso WordPress (il sistema attualmente più utilizzato per creare e gestire siti web), include anche una sezione dedicata al blog, dove sono presenti molte risorse utili, ad esempio sull’email marketing, sullo Storytelling, sull’uso dei Social Network per promuovere un’attività, ecc.

Il blog di GoDaddy, una risorsa utile

La redazione italiana di GoDaddy s’impegna ogni giorno a fornire contenuti utili e interessanti, da come creare una newsletter a come scrivere una biografia Instagram efficace, ma anche storie d’impresa e interviste per trovare l’ispirazione e perché no, il coraggio di fare il grande passo e realizzare un progetto personale!

La sezione Blog di GoDaddy è suddivisa per categorie: 

Diventa chi vuoi: Come avviare un’impresa, Come diventare…, Come Guadagnare, Come aprire…

Cresci online: Consigli di Marketing, aumentare i clienti, visibilità online, posizionamento sui motori di ricerca

Ispirati: GoDaddy Stories, GoDaddy Talks

GoDaddy School of Digital

Digitalizzazione delle imprese: Osservatorio GoDaddy

Chi ha un blog ad esempio, troverà molti articoli interessanti nella categoria “Cresci online”. In questa sottosezione sono presenti numerosi post utili, ad esempio su cos’è una newsletter e come crearne una. Come si legge nel blog di GoDaddy, le potenzialità dell’email marketing sono moltissime, a patto di usare questo strumento nel modo giusto. 

La newsletter può essere di diversi tipi: editoriale, promozionale o di approfondimento. La sua frequenza può cambiare secondo l’obiettivo di comunicazione. Può essere inviata occasionalmente rispetto a comunicazioni specifiche o una volta a settimana, una volta al mese. Una newsletter efficace deve avere certi requisiti, quali:

Oggetto della mail d’impatto, ma non sensazionalistico;

Introduzione dell’argomento con poche frasi concise e brillanti;

Strutturazione della comunicazione in paragrafi;

Inserimento link di approfondimento;

Tone of voice in linea con il brand;

Conclusione con la Call to action.

Spesso si dibatte su quando sia meglio inviare una newsletter. La verità è che non esiste una risposta universale, anche se, secondo alcuni studi, il giorno migliore per inviare una newsletter è il giovedì, seguito dal martedì. L’orario migliore è alle 8 del mattino. Anche alle 10 le persone aprono l’email, ma sono meno propense alla conversione. Per quanto riguarda la cadenza, alcune aziende inviano diverse email a settimana, ma il rischio è di diminuire il tasso di apertura e di aumentare quello di abbandono. L’ora e la frequenza, infatti, dipendono dal proprio pubblico. 

Per stabilire una strategia efficace, infatti, è importante capire a chi ci si rivolge, che tipo di lavoro fa il proprio pubblico, se lavora in ufficio e quali sono i suoi orari, ecc. È chiaro che è necessario fare dei tentativi prima di arrivare a strutturare una newsletter di successo. 

Rassegna stampa – Gianluca Crecco:

Gianluca Crecco è un manager italiano, Managing Director dell’area Industrial e Automotive presso TXT e-solutions , azienda italiana con sedi in Germania, Regno Unito, Francia, Svizzera e Stati Uniti d’America (“attivo nelle città di Roma e Milano”). 

Esperto di informatica ed appassionato di nuove tecnologie a supporto della trasformazione digitale dei prodotti e dei processi aziendali, Gianluca Crecco ha una ventennale esperienza gestione di team internazionali ed integrazione di sistemi complessi, con particolare attenzione nelle aree dello sviluppo software Cyber Risk & Security, Artificial Intelligence & Data Science eCloud. Gianluca Crecco collabora con diversi blog e siti internet di settore per contribuendo a fornire un punto di vista esperto  sugli argomenti di tendenza in materia di trasformazione digitale. 

Gianluca Crecco: sul blog di GoDaddy le mosse giuste per stare online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Plugin optimized by Syrus